Avvelenamento negli animali domestici da compagnia

. Le insidie casalinghe: ingestione e inalazione di detergenti, caustici e solventi ed avvelenamento da farmaci.Sempre più famiglie ospitano nelle loro abitazioni animali da compagnia ed una delle insidie più sottovalutata nelle case è rappresentata dalla presenza di sostanze tossiche che spesso non vengono considerate tali.Alcuni prodotti sono talmente comuni ed usati nella quotidianità, da…

Il pollaio domestico

  Prima di improvvisarsi allevatori di galline o produttori di uova per autoconsumo, bisogna conoscere bene le normative vigenti per non incorrere in sanzioni o smantellamenti. Infatti, non tutti sono a conoscenza che anche per il possesso di una sola gallina si rende necessario darne segnalazione all’ASL di competenza. … Scarica il pdf Il pollaio…

Zoonosi

Con zoonosi vengono indicate un gran numero di malattie più o meno gravi, che gli animali possono trasmettere all’uomo. Le zoonosi più importanti riguardano ovviamente quelle trasmesse dagli animali domestici, con i quali negli ultimi decenni si è stabilita una convivenza molto più “intima” rispetto a quanto accadeva ad esempio negli anni ’50-’60. Il fatto…

La rabbia

La rabbia è una zoonosi, una malattia trasmessa all’uomo dagli animali. È probabilmente la più antica malattia di cui si ha notizia. La parola “rabbia” deriva dal sanscrito “rabbahs”, che significa “fare violenza”. Risale al trentesimo secolo avanti Cristo, quando in India il dio della Morte era dipinto sempre accompagnato da un cane, emissario, appunto,…

Filariosi cardio polmonare

  La filariosi cardio polmonare è una malattia parassitaria trasmessa da insetti vettori, in questo caso zanzare del genere Aedes, Culex e Mansonia. Il vettore è indispensabile per la trasmissione della malattia in quanto nell’insetto avviene una parte del ciclo biologico del parassita che gli permette di diventare infestante. La malattia segue quindi la stagionalità…

La coccidiosi negli uccelli da gabbia

I coccidi sono Protozoi, parassiti unicellulari visibili solo col microscopio. Parassitano e si riproducono all’interno delle cellule della mucosa intestinale causando sintomi variabili da lievi a gravi e talvolta letali secondo il grado di parassitosi e di recettività del soggetto. L’infestazione avviene per via oro-fecale. Le forme infestanti del parassita sono presenti nelle feci emesse…

Il gatto anziano

L’aspettativa di vita nel gatto è di circa 13-15 anni anche se non mancano le eccezioni. Ho notizia di gatti molto più longevi ma senza prova inconfutabile dell’età esatta. Il gatto più anziano del mondo (almeno questo è quanto ci riporta il web) si chiamava Poppy ed aveva raggiunto la bella età di 24 anni…

Il cane primitivo

  È stato confermato geneticamente che in epoca antecedente al 5.000 a.C. i cani che affiancarono l’uomo nel passaggio dalla condizione di caccia/raccolta a quella di agricoltura/allevamento furono levrieri e cani primitivi. Nel bacino del Mediterraneo, le pianure dove l’uomo primitivo si stabilì ed iniziò a coltivare ed allevare si estendono tra Nord Africa, penisola…

Microchip: cos’è e a cosa serve

I microchip sono apparecchi passivi, che funzionano secondo la tecnologia R.F.ID. (Radio Frequency Identification) e perciò non contengono alcuna fonte di energia interna. I componenti di base sono tre: un chip al silicio (circuito integrato), un nucleo di ferrite circondata da un filo di rame ed un piccolo condensatore. Il chip contiene il numero di…

L’importanza della prevenzione

Gli animali spesso esprimono clinicamente uno stato di malattia quando la stessa è in fase avanzata e spesso irreversibile. Una corretta visita clinica, accompagnata se necessario da esami collaterali, permette di evidenziare una alterazione ancora in fase subclinica e poterla curare o comunque controllare al fine di ritardarne l’evoluzione. L’aspettativa di vita degli animali da compagnia…

Piante d’appartamento e da giardino tossiche per gli animali domestici

. Nelle nostre case e nei nostri giardini possono essere presenti delle piante potenzialmente tossiche per gli animali domestici. Esserne a conoscenza è importante per segnalare al medico veterinario l’eventuale ingestione di parte di esse ed attuare tempestivamente il piano terapeutico appropriato. Le piante che possono essere causa di avvelenamenti, a volte purtroppo anche letali,…