.

Nell’opera Il volto amato della patria Luigi Piccioni esamina criticamente l’origine del movimento per la protezione della natura in Italia ed il suo successivo sviluppo. è questa la prima opera completa ed esauriente che ha come scopo quello di ricostruire lo svolgersi degli avvenimenti, di spiegare i motivi e le cause, di comprendere l’identità e di descrivere le iniziative dei personaggi coinvolti nelle vicende storiche del movimento per la protezione della natura nel nostro paese. Il preludio di questa attività complessa, difficile e così poco compresa dalla nostra cultura e dalla nostra società, risale agli anni 1880-1897, per rafforzarsi e prendere corpo qualche anno dopo nel 1904-1906 e proseguire con alterne vicende fino al suo esaurimento negli anni del fascismo (19251934); in tale periodo però già erano apparsi sulla scena coloro che avrebbero contribuito alla fondazione di un nuovo movimento protezionistico, seppure non collegato con quello precedente, dopo lo sfacelo della seconda guerra mondiale.

.

.

Scarica il pdf